1 0 3000 300 120 30 http://www.confiniselvaggi.com 960 0
site-mobile-logo
site-logo

“ Troia, spero che ti violentino sti negri!”

Sono rimasta senza parole, sono rimasta con lo sguardo perso nel vuoto, sono rimasta come un’idiota, mentre le immagini della Guardia di Finanza che portava via Carola mi perforava l’anima. Non sapevo quale dolore fosse più grande, quello provocato dalla voce di quel ragazzo che offendeva Carola o quello delle immagini della Guardia di Finanza che arrestava Carola.
Mi sono chiesta dove siamo arrivati, mi sono  chiesta se non è questa la fine del mondo, mi sono chiesta cosa possiamo fare per fermare questa deriva.
Un ministro che offende e che istiga all’odio, che fa propaganda sulla pelle dei migranti, che offende una donna solo perché donna, solo perché ricca, solo perché tedesca, solo perché lo ha sfidato. Un ministro che offende, che mette gli uni contro gli altri, i deboli  che pensano di essere forti contro i deboli davvero deboli.
Deboli perché migranti, perché senza casa, perché senza accoglienza, perché senza documenti, perché senza speranza di trovare un po’ di pace.
E lei, lei che si è fatto carico di portare a termine una missione, insultata, umiliata, arrestata.
Carola arrestata!
E così quando ho visto l’immagine di Mauro Biani ho pensato che descriveva proprio un momento buio, il più buio di questo anno di Governo.
E mi sono chiesta se fosse stato un atto di solidarietà per Carola e per la SEaWatch indossare una maglietta con quella immagine.
La risposta è stata sì.
E da quel momento mi sono attivata: ho contattato Biani e ho avuto un altro sì. Ho contattato la  Worthwearing per la stampa della maglietta e ho avuto un altro sì.
E adesso mi rivolgo a voi: pensate di essere anche voi un po’ Carola? Pensate di essere anche voi colpevoli del reato di umanità?
Pensate anche voi che il diritto alla vita spetti a tutti?
Se anche la vostra risposta è sì, vi chiedo di comprare la maglietta per sostenere Carola, per sostenere la SeaWatch, affinché essa sopravviva a Salvini e a quanti vogliono descrivere l’Italia come un Paese che respinge piuttosto che accogliere.
Indossiamo tutti questa maglietta, invitiamo i nostri amici a comprarla e a indossarla! Tutti, al mare, in montagna, in giro per le strade della nostra città, per dire che noi stiamo dalla parte di chi salva, per dire che noi stiamo con Carola, per dire che anche noi, nel nostro piccolo siamo colpevoli del reato di umanità, per dire che anche noi, nel nostro piccolo, siamo un po’ Carola.
Forza, cliccate!
 
 

Acquista la maglia Mauro Biani per Sea-Watch su Worth Wearing

Precedente
Io ci sono
Successivo
Regole e confini